Progetti speciali

Guerra Israele, la diretta: assedio a Gaza, pioggia di missili al confine

23 gennaio
2
10mille

Inferno in Medio Oriente dopo che nella mattina di sabato 7 ottobre Hamas ha sferrato un massiccio attacco missilistico, l’Operazione Alluvione Al-Aqsa, su Israele. Mentre il bilancio di morti e feriti cresce ogni ora sempre più, con stime di 900 decessi, Israele va verso l’operazione di terra nella Striscia di Gaza. Dopo l’assedio col blocco di cibo ed energia, il territorio palestinese è stato attaccato nella notte e numerosi scontri a fuoco sono stati registrati al confine. Intanto Hamas ha presentato una chiara minaccia, ovvero “giustiziare un ostaggio per ogni bombardamento israeliano su abitazioni civili vicino Gaza senza preavviso”. E sul fronte nord cresce la tensione con Hezbollah.

La diretta

09:19

A Pratica di Mare atterrato primo volo da Tel Aviv

Atterrato a Pratica di Mare il primo dei due aerei militari attivati su richiesta della Farnesina, con il coordinamento del ministero della Difesa, che stanno riportando in Italia i connazionali che hanno voluto lasciare Israele. L’arrivo di un secondo aereo è prevista per le ore 9:30.

09:09

200 gli obiettivi di Hamas e Jihad colpiti a Gaza

Nella notte scorsa sono stati circa 200 gli obiettivi colpiti dall’aviazione israeliana nella Striscia di Gaza. Soprattutto – ha spiegato il portavoce militare citato dall’Ansa – a Rimal e Khan Yunis. L’esercito israeliano considera i due luoghi “come centri terroristici” privilegiati di Hamas da dove sono diretti “un gran numero di attacchi terroristici contro Israele”. Tra gli obiettivi molte “residenze operative” di miliziani di Hamas e Jihad islamica.

Ecco perché dovresti dormire con uno spicchio d'aglio sotto il cuscino!
13 nov
971
4mil

08:38

Esercito Israele consiglia ai palestinesi di lasciare Gaza

L’esercito israeliano ha avvisato i palestinesi di lasciare Gaza per l’Egitto. “Il valico di Rafah è ancora aperto”, ha detto il portavoce militare aggiungendo che “ognuno può uscire. Consiglierei loro di uscire”.

08:31

Gaza, 704 i palestinesi uccisi tra cui 143 bambini e 105 donne

Il numero di palestinesi uccisi dalle forze israeliane a Gaza è salito a 704, tra cui 143 bambini e 105 donne Il numero dei feriti è di circa 4 mila. Lo fa sapere il Ministero della Sanità con sede a Gaza.

08:19

Ali Barakeh (Hamas): "Pronti a una guerra lunga, ci siamo preparati"

Ali Barakeh, membro del direttivo di Hamas in esilio a Beirut, citato dal The Guardian, avrebbe dichiarato di che il movimento dispone di un arsenale di razzi che gli consentirà di continuare a lungo l’offensiva in corso: “Ci siamo preparati bene per questa guerra e per affrontare tutti gli scenari, anche lo scenario di un lungo conflitto”. Avrebbe poi aggiunto che Hamas userà gli ostaggi per garantire il rilascio delle persone detenute nelle carceri israeliane e persino di alcuni palestinesi imprigionati nelle prigioni israeliane e negli Stati Uniti.

Una donna di 65 anni ha rimosso tutte le rughe. Leggi qui
06 set
672
3mil

Esercito israeliano, 123 soldati uccisi in scontri con Hamas

Sono 124 i soldati e 37 gli agenti di polizia israeliani uccisi da sabato scorso durante gli scontri con i palestinesi, la maggior parte al confine con la Striscia di Gaza. Lo fa sapere l’esercito citato da Times of Israel. Tra questi anche Jonathan Steinberg, comandante della Brigata Nahal e il colonnello Roi Levy, 44 anni, comandante dell’unità Ghost. Le autorità israeliane non hanno riferito il numero esatto delle persone prese in ostaggio, ma l’esercito ha fatto sapere di avere informato oltre 100 famiglie che i loro parenti sono prigionieri di Hamas.

07:17

Israele, ripreso pieno controllo confine Gaza

Le forze di difesa israeliane, Idf, hanno comunicato di aver ripreso il pieno controllo dell confine di Gaza. Lo riferisce Haaretz. Il principale portavoce delle forze di difesa israeliane, il contrammiraglio Daniel Hagari, afferma che l’esercito ha ripreso il controllo del permeabile confine di Gaza, dopo che i terroristi di Hamas hanno fatto saltare in aria sezioni della recinzione di confine durante l’attacco di sabato mattina. “Nell’ultimo giorno nessun terrorista e’ entrato attraverso la recinzione”, dice in una telefonata ai giornalisti. Le truppe del Combat Engineering stanno lavorando per minare le aree vicino ai buchi nella recinzione, dice Hagari. L’Idf stima che ci sia un piccolo numero di terroristi ancora nascosti nel territorio israeliano.

Scontri a fuoco nella notte fra esercito israeliano e miliziani di Hamas

L’esercito di Israele sta ingaggiando nella notte numerosi scontri a fuoco con i miliziani di Hamas lungo il confine della Striscia di Gaza, scrive il quotidiano israeliano Haaretz.

06:30

Israele: in arrivo a Pratica di Mare aerei con 200 italiani

Sono in arrivo all’aeroporto di Pratica di Mare i due aerei militari italiani Boeing Kc767 con a bordo circa 200 connazionali che stanno così rientrando da Israele. Il primo volo era decollato da Pratica di Mare ieri sera intorno alle 23, il secondo invece si trovava in Kuwait e dopo uno scalo a Cipro ha raggiunto l’aeroporto di Ben Gurion. Gli arrivi sono previsti tra le 7 e le 9:30. Il tutto è stato disposto e coordinato dal Comando operativo di Vertice interforze della Difesa.

Donna di 64 anni con la faccia da bambina, cosa sta facendo?
06 set
710
3mil



Progetti speciali

Guerra Israele, la diretta: assedio a Gaza, pioggia di missili al confine

23 gennaio
2
10mille

Inferno in Medio Oriente dopo che nella mattina di sabato 7 ottobre Hamas ha sferrato un massiccio attacco missilistico, l’Operazione Alluvione Al-Aqsa, su Israele. Mentre il bilancio di morti e feriti cresce ogni ora sempre più, con stime di 900 decessi, Israele va verso l’operazione di terra nella Striscia di Gaza. Dopo l’assedio col blocco di cibo ed energia, il territorio palestinese è stato attaccato nella notte e numerosi scontri a fuoco sono stati registrati al confine. Intanto Hamas ha presentato una chiara minaccia, ovvero “giustiziare un ostaggio per ogni bombardamento israeliano su abitazioni civili vicino Gaza senza preavviso”. E sul fronte nord cresce la tensione con Hezbollah.

La diretta

09:19

A Pratica di Mare atterrato primo volo da Tel Aviv

Atterrato a Pratica di Mare il primo dei due aerei militari attivati su richiesta della Farnesina, con il coordinamento del ministero della Difesa, che stanno riportando in Italia i connazionali che hanno voluto lasciare Israele. L’arrivo di un secondo aereo è prevista per le ore 9:30.

09:09

200 gli obiettivi di Hamas e Jihad colpiti a Gaza

Nella notte scorsa sono stati circa 200 gli obiettivi colpiti dall’aviazione israeliana nella Striscia di Gaza. Soprattutto – ha spiegato il portavoce militare citato dall’Ansa – a Rimal e Khan Yunis. L’esercito israeliano considera i due luoghi “come centri terroristici” privilegiati di Hamas da dove sono diretti “un gran numero di attacchi terroristici contro Israele”. Tra gli obiettivi molte “residenze operative” di miliziani di Hamas e Jihad islamica.

Ecco perché dovresti dormire con uno spicchio d'aglio sotto il cuscino!
13 nov
971
4mil

08:38

Esercito Israele consiglia ai palestinesi di lasciare Gaza

L’esercito israeliano ha avvisato i palestinesi di lasciare Gaza per l’Egitto. “Il valico di Rafah è ancora aperto”, ha detto il portavoce militare aggiungendo che “ognuno può uscire. Consiglierei loro di uscire”.

08:31

Gaza, 704 i palestinesi uccisi tra cui 143 bambini e 105 donne

Il numero di palestinesi uccisi dalle forze israeliane a Gaza è salito a 704, tra cui 143 bambini e 105 donne Il numero dei feriti è di circa 4 mila. Lo fa sapere il Ministero della Sanità con sede a Gaza.

08:19

Ali Barakeh (Hamas): "Pronti a una guerra lunga, ci siamo preparati"

Ali Barakeh, membro del direttivo di Hamas in esilio a Beirut, citato dal The Guardian, avrebbe dichiarato di che il movimento dispone di un arsenale di razzi che gli consentirà di continuare a lungo l’offensiva in corso: “Ci siamo preparati bene per questa guerra e per affrontare tutti gli scenari, anche lo scenario di un lungo conflitto”. Avrebbe poi aggiunto che Hamas userà gli ostaggi per garantire il rilascio delle persone detenute nelle carceri israeliane e persino di alcuni palestinesi imprigionati nelle prigioni israeliane e negli Stati Uniti.

Una donna di 65 anni ha rimosso tutte le rughe. Leggi qui
06 set
672
3mil

Esercito israeliano, 123 soldati uccisi in scontri con Hamas

Sono 124 i soldati e 37 gli agenti di polizia israeliani uccisi da sabato scorso durante gli scontri con i palestinesi, la maggior parte al confine con la Striscia di Gaza. Lo fa sapere l’esercito citato da Times of Israel. Tra questi anche Jonathan Steinberg, comandante della Brigata Nahal e il colonnello Roi Levy, 44 anni, comandante dell’unità Ghost. Le autorità israeliane non hanno riferito il numero esatto delle persone prese in ostaggio, ma l’esercito ha fatto sapere di avere informato oltre 100 famiglie che i loro parenti sono prigionieri di Hamas.

07:17

Israele, ripreso pieno controllo confine Gaza

Le forze di difesa israeliane, Idf, hanno comunicato di aver ripreso il pieno controllo dell confine di Gaza. Lo riferisce Haaretz. Il principale portavoce delle forze di difesa israeliane, il contrammiraglio Daniel Hagari, afferma che l’esercito ha ripreso il controllo del permeabile confine di Gaza, dopo che i terroristi di Hamas hanno fatto saltare in aria sezioni della recinzione di confine durante l’attacco di sabato mattina. “Nell’ultimo giorno nessun terrorista e’ entrato attraverso la recinzione”, dice in una telefonata ai giornalisti. Le truppe del Combat Engineering stanno lavorando per minare le aree vicino ai buchi nella recinzione, dice Hagari. L’Idf stima che ci sia un piccolo numero di terroristi ancora nascosti nel territorio israeliano.

Scontri a fuoco nella notte fra esercito israeliano e miliziani di Hamas

L’esercito di Israele sta ingaggiando nella notte numerosi scontri a fuoco con i miliziani di Hamas lungo il confine della Striscia di Gaza, scrive il quotidiano israeliano Haaretz.

06:30

Israele: in arrivo a Pratica di Mare aerei con 200 italiani

Sono in arrivo all’aeroporto di Pratica di Mare i due aerei militari italiani Boeing Kc767 con a bordo circa 200 connazionali che stanno così rientrando da Israele. Il primo volo era decollato da Pratica di Mare ieri sera intorno alle 23, il secondo invece si trovava in Kuwait e dopo uno scalo a Cipro ha raggiunto l’aeroporto di Ben Gurion. Gli arrivi sono previsti tra le 7 e le 9:30. Il tutto è stato disposto e coordinato dal Comando operativo di Vertice interforze della Difesa.

Donna di 64 anni con la faccia da bambina, cosa sta facendo?
06 set
710
3mil
👉 Raccomandate
Tutte le notizie