Progetti speciali

Nido di vespe in casa: il trucco dell’aceto funziona sempre

31 ottobre
709
3mil

Avere le vespe in casa è uno dei peggiori incubi della maggior parte delle persone. E i motivi, in effetti, non mancano: vivono in colonie di enormi proporzioni, diventano aggressive quando si sentono minacciate e il veleno del pungiglione può anche provocare shock anafilattico in alcuni individui. Un pericolo da non sottovalutare, dunque, anche se è vero che si tratta di insetti fondamentali per l’equilibrio dell’ecosistema e per l’agricoltura (fungono da “antiparassitari” naturali, tanto per citarne una).

Un nido di vespe in casa non è mai una buona notizia, ma possiamo prendere alcune precauzioni contro questi insetti (come il trucco dell'aceto).

La potenza tua sessuale sarà sempre alta grazie a questo rimedio!
19 ago
721
3mil

Purtroppo la cattiva notizia è che le vespe in genere fanno il nido proprio nelle aree maggiormente frequentate dall’uomo e dove, di fatto, è più semplice che se ne subisca un attacco. Possiamo trovare un nido di vespe in diverse parti della casa, come ad esempio in balcone o in giardino, ma anche nei cassonetti per tapparelle o nella canna del camino. Per evitare problemi sarebbe opportuno affidarsi a una ditta specializzata in disinfestazioni, ma nel frattempo vi sveliamo qualche trucco infallibile per allontanare le vespe. E uno di questi prevede l’utilizzo di uno dei nostri migliori alleati: l’aceto.

Come riconoscere un nido di vespe

Prima di sondare i vari trucchi per allontanare ed eliminare le vespe in casa, dovremmo imparare a riconoscerne il nido. Uno degli errori più comuni è, ad esempio, scambiarlo con quello delle api che è simile ma presenta delle evidenti differenze. Il favo (ovvero l’alveare delle api) presenta la tipica trama esagonale ed è realizzato interamente in cera, con una forma semicircolare. Al contrario il nido delle vespe è sferico e di un colore grigiastro, ricoperto di un materiale che somiglia al cartoncino e che di fatto nasconde le celle esagonali, relegandole all’interno.

Può capitare che il nido non sia ben visibile ma possiamo comunque notare la presenza di vespe in casa. Che ne svolazzi anche solo una è segno che nelle vicinanze si aggira lo sciame e se, poi, la frequenza e il numero di insetti aumentano a quel punto si farà sempre più urgente la necessità di intervenire.

Potresti eliminare la psoriasi in modo naturale
19 ago
800
4mil

Il trucco dell’aceto che funziona sempre

Quando le vespe nidificano in casa è un bel problema. E una delle prime cose che dobbiamo fronteggiare è l’evenienza di un possibile attacco: la cosa fondamentale innanzitutto è non infastidirle né muovere o urtare (anche per sbaglio) il nido, pena una reazione immediata da parte dello sciame. Ma in casa vogliamo anche sentirci protetti, ragion per cui in attesa dell’intervento da parte di una squadra di professionisti possiamo prendere qualche provvedimento, che sia efficace per il nostro scopo ma anche sicuro per la nostra salute e per quella dei nostri familiari.

Il primo trucco che vi proponiamo prevede l’utilizzo di uno dei nostri migliori alleati in casa: l’aceto. Condimento sfizioso ma anche ottimo ingrediente per una pulizia naturale di stoviglie, bicchieri, vetri e specchi, ma anche di frutta e verdura. Ma l’aceto ha anche ottime proprietà sbiancanti per il bucato, considerato tra l’altro l’ammorbidente naturale ed ecologico per eccellenza. Elimina i cattivi odori dalle superfici, anche quelli più persistenti, e infine serve anche contro le vespe.

Usare un rimedio naturale anziché gli insetticidi e altre sostanze chimiche e potenzialmente dannose dentro casa è sempre un’ottima idea. Perciò ecco come usare l’aceto contro le vespe: non dobbiamo far altro che preparare una sorta di trappola, mescolando in una ciotola una soluzione di acqua e zucchero insieme a detersivo per i piatti e, naturalmente, aceto. La trappola così realizzata svolge una duplice funzione, perché da una parte attira gli insetti grazie alla presenza dello zucchero (le vespe non riescono a resistergli) mentre dall’altra l’aceto le stordisce, portandole quindi ad annegare.

Non chiudere gli occhi al problema della micosi! Prova questo
19 ago
685
3mil

Polvere di caffè per allontanare le vespe

Chi ama il caffè lo sa: non c’è niente di più bello del suo aroma al mattino o dopo i pasti, così familiare e intenso, semplicemente inconfondibile. Ebbene, sappiate che le vespe non sono dello stesso avviso, perché detestano l’odore del caffè che, di buon grado, si conquista il titolo di repellente naturale super efficace su questi insetti.

Ovviamente non basta preparare la moka per allontanare le vespe, piuttosto dobbiamo sfruttarne la polvere come se si trattasse di un aroma per ambienti. Prendiamo una ciotola non troppo capiente (va bene anche un posacenere), poi riempiamola di polvere di caffè e, infine, diamogli fuoco in modo tale che l’aroma si diffonda in tutto l’ambiente interessato dalle vespe. Questo metodo ci consente anche di riciclare i fondi di caffè, che possiamo riutilizzare al posto della polvere.

Come prevenire la formazione dei nidi di vespe

I metodi che abbiamo visto ci consentono di allontanare ed eliminare le vespe che hanno fatto il nido in casa in modo del tutto naturale ma – non possiamo far altro che ribadirlo – la mossa migliore è rivolgersi a una ditta specializzata, che possa mettere in sicurezza l’abitazione (e chi vi abita) con gli strumenti giusti.

Dal canto nostro, però, possiamo adottare qualche buona pratica che ci consenta di prevenire in futuro la formazione di altri nidi. Innanzitutto dovremmo eliminare piante odorose e fiori che in genere attirano questi insetti, così come gli alberi da frutto o da bacca, ad eccezione degli agrumi che – come la citronella o l’erba gatta – al contrario le respingono. Altra cosa importante è non lasciare in giro per casa o nel giardino alimenti zuccherini, dai quali vengono inevitabilmente attratte.

Infine, l’ultimo metodo per prevenire la formazione di nuovi nidi di vespe è posizionare in alcuni luoghi strategici dei finti nidi: se le vespe pensano che il posto sia già “occupato”, non vi nidificano e si allontanano alla ricerca di altre zone da colonizzare.

Il sesso durerà tutta la notte. Leggi qui
19 ago
862
4mil

Insetticida casalingo alla menta piperita

Un altro modo per affrontare le vespe che hanno fatto il nido in casa è realizzare degli insetticidi “casalinghi” e ovviamente naturali al cento per cento. Stavolta ci viene in soccorso la menta piperita, pianta perenne dalle mille proprietà benefiche, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae e conosciuta proprio per essere un naturale repellente contro alcuni tipi di insetti.

Le vespe mal tollerano il piccato aroma della pianta, ragion per cui possiamo creare con essa un insetticida molto efficace: basta mescolare mezzo litro d’acqua a trenta gocce di olio essenziale di menta piperita, porre la soluzione in un flacone spray con nebulizzatore e spruzzarla in direzione del nido. Attenzione, però: si tratta di un metodo efficace ma anche pericoloso perché, una volta a contatto con l’insetticida, le vespe usciranno dal nido e non ne saranno di certo liete. Meglio adottare delle precauzioni, munendosi di guanti e visiera protettiva, oltre che indossando indumenti spessi e pesanti in caso di attacco diretto.




Progetti speciali

Nido di vespe in casa: il trucco dell’aceto funziona sempre

31 ottobre
709
3mil

Avere le vespe in casa è uno dei peggiori incubi della maggior parte delle persone. E i motivi, in effetti, non mancano: vivono in colonie di enormi proporzioni, diventano aggressive quando si sentono minacciate e il veleno del pungiglione può anche provocare shock anafilattico in alcuni individui. Un pericolo da non sottovalutare, dunque, anche se è vero che si tratta di insetti fondamentali per l’equilibrio dell’ecosistema e per l’agricoltura (fungono da “antiparassitari” naturali, tanto per citarne una).

Un nido di vespe in casa non è mai una buona notizia, ma possiamo prendere alcune precauzioni contro questi insetti (come il trucco dell'aceto).

La potenza tua sessuale sarà sempre alta grazie a questo rimedio!
19 ago
721
3mil

Purtroppo la cattiva notizia è che le vespe in genere fanno il nido proprio nelle aree maggiormente frequentate dall’uomo e dove, di fatto, è più semplice che se ne subisca un attacco. Possiamo trovare un nido di vespe in diverse parti della casa, come ad esempio in balcone o in giardino, ma anche nei cassonetti per tapparelle o nella canna del camino. Per evitare problemi sarebbe opportuno affidarsi a una ditta specializzata in disinfestazioni, ma nel frattempo vi sveliamo qualche trucco infallibile per allontanare le vespe. E uno di questi prevede l’utilizzo di uno dei nostri migliori alleati: l’aceto.

Come riconoscere un nido di vespe

Prima di sondare i vari trucchi per allontanare ed eliminare le vespe in casa, dovremmo imparare a riconoscerne il nido. Uno degli errori più comuni è, ad esempio, scambiarlo con quello delle api che è simile ma presenta delle evidenti differenze. Il favo (ovvero l’alveare delle api) presenta la tipica trama esagonale ed è realizzato interamente in cera, con una forma semicircolare. Al contrario il nido delle vespe è sferico e di un colore grigiastro, ricoperto di un materiale che somiglia al cartoncino e che di fatto nasconde le celle esagonali, relegandole all’interno.

Può capitare che il nido non sia ben visibile ma possiamo comunque notare la presenza di vespe in casa. Che ne svolazzi anche solo una è segno che nelle vicinanze si aggira lo sciame e se, poi, la frequenza e il numero di insetti aumentano a quel punto si farà sempre più urgente la necessità di intervenire.

Potresti eliminare la psoriasi in modo naturale
19 ago
800
4mil

Il trucco dell’aceto che funziona sempre

Quando le vespe nidificano in casa è un bel problema. E una delle prime cose che dobbiamo fronteggiare è l’evenienza di un possibile attacco: la cosa fondamentale innanzitutto è non infastidirle né muovere o urtare (anche per sbaglio) il nido, pena una reazione immediata da parte dello sciame. Ma in casa vogliamo anche sentirci protetti, ragion per cui in attesa dell’intervento da parte di una squadra di professionisti possiamo prendere qualche provvedimento, che sia efficace per il nostro scopo ma anche sicuro per la nostra salute e per quella dei nostri familiari.

Il primo trucco che vi proponiamo prevede l’utilizzo di uno dei nostri migliori alleati in casa: l’aceto. Condimento sfizioso ma anche ottimo ingrediente per una pulizia naturale di stoviglie, bicchieri, vetri e specchi, ma anche di frutta e verdura. Ma l’aceto ha anche ottime proprietà sbiancanti per il bucato, considerato tra l’altro l’ammorbidente naturale ed ecologico per eccellenza. Elimina i cattivi odori dalle superfici, anche quelli più persistenti, e infine serve anche contro le vespe.

Usare un rimedio naturale anziché gli insetticidi e altre sostanze chimiche e potenzialmente dannose dentro casa è sempre un’ottima idea. Perciò ecco come usare l’aceto contro le vespe: non dobbiamo far altro che preparare una sorta di trappola, mescolando in una ciotola una soluzione di acqua e zucchero insieme a detersivo per i piatti e, naturalmente, aceto. La trappola così realizzata svolge una duplice funzione, perché da una parte attira gli insetti grazie alla presenza dello zucchero (le vespe non riescono a resistergli) mentre dall’altra l’aceto le stordisce, portandole quindi ad annegare.

Non chiudere gli occhi al problema della micosi! Prova questo
19 ago
685
3mil

Polvere di caffè per allontanare le vespe

Chi ama il caffè lo sa: non c’è niente di più bello del suo aroma al mattino o dopo i pasti, così familiare e intenso, semplicemente inconfondibile. Ebbene, sappiate che le vespe non sono dello stesso avviso, perché detestano l’odore del caffè che, di buon grado, si conquista il titolo di repellente naturale super efficace su questi insetti.

Ovviamente non basta preparare la moka per allontanare le vespe, piuttosto dobbiamo sfruttarne la polvere come se si trattasse di un aroma per ambienti. Prendiamo una ciotola non troppo capiente (va bene anche un posacenere), poi riempiamola di polvere di caffè e, infine, diamogli fuoco in modo tale che l’aroma si diffonda in tutto l’ambiente interessato dalle vespe. Questo metodo ci consente anche di riciclare i fondi di caffè, che possiamo riutilizzare al posto della polvere.

Come prevenire la formazione dei nidi di vespe

I metodi che abbiamo visto ci consentono di allontanare ed eliminare le vespe che hanno fatto il nido in casa in modo del tutto naturale ma – non possiamo far altro che ribadirlo – la mossa migliore è rivolgersi a una ditta specializzata, che possa mettere in sicurezza l’abitazione (e chi vi abita) con gli strumenti giusti.

Dal canto nostro, però, possiamo adottare qualche buona pratica che ci consenta di prevenire in futuro la formazione di altri nidi. Innanzitutto dovremmo eliminare piante odorose e fiori che in genere attirano questi insetti, così come gli alberi da frutto o da bacca, ad eccezione degli agrumi che – come la citronella o l’erba gatta – al contrario le respingono. Altra cosa importante è non lasciare in giro per casa o nel giardino alimenti zuccherini, dai quali vengono inevitabilmente attratte.

Infine, l’ultimo metodo per prevenire la formazione di nuovi nidi di vespe è posizionare in alcuni luoghi strategici dei finti nidi: se le vespe pensano che il posto sia già “occupato”, non vi nidificano e si allontanano alla ricerca di altre zone da colonizzare.

Il sesso durerà tutta la notte. Leggi qui
19 ago
862
4mil

Insetticida casalingo alla menta piperita

Un altro modo per affrontare le vespe che hanno fatto il nido in casa è realizzare degli insetticidi “casalinghi” e ovviamente naturali al cento per cento. Stavolta ci viene in soccorso la menta piperita, pianta perenne dalle mille proprietà benefiche, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae e conosciuta proprio per essere un naturale repellente contro alcuni tipi di insetti.

Le vespe mal tollerano il piccato aroma della pianta, ragion per cui possiamo creare con essa un insetticida molto efficace: basta mescolare mezzo litro d’acqua a trenta gocce di olio essenziale di menta piperita, porre la soluzione in un flacone spray con nebulizzatore e spruzzarla in direzione del nido. Attenzione, però: si tratta di un metodo efficace ma anche pericoloso perché, una volta a contatto con l’insetticida, le vespe usciranno dal nido e non ne saranno di certo liete. Meglio adottare delle precauzioni, munendosi di guanti e visiera protettiva, oltre che indossando indumenti spessi e pesanti in caso di attacco diretto.

👉 Raccomandate
Tutte le notizie